“Non è un addio ma un arrivederci” i saluti di Mister Murgia
...

“Non è un addio ma un arrivederci” i saluti di Mister Murgia

By Lorenzo Innocenti Degli
maggio 29, 2017

Mister Murgia saluta, al termine di questa stagione, il Jolly Montemurlo con i suoi migliori auguri a questa società: “Faccio i miei auguri al Club per il miglior proseguimento possibile e il ripescaggio per continuare l’avventura in Serie D come il Jolly Montemurlo si merita. Questo – ha precisato Mister Murgia dopo un colloquio con la dirigenza che si è svolto con la serenità e la fiducia di chi sa di aver svolto un buon lavoro – è un arrivederci e non un addio. Ci lasciamo con una stretta di mano e le porte aperte sia da parte mia che della società per chissà magari un ritorno insieme nel futuro”.

Con questo arrivederci Mister Murgia ha salutato il Jolly Montemurlo: “Ringrazio la società, lo staff, la dirigenza e tutti i ragazzi per l’affetto e la professionalità trovata a Montemurlo e auguro a tutti un buon proseguimento”.

Si è quindi conclusa, almeno per adesso, l’esperienza di Mister Murgia al Jolly Montemurlo, con cui ha vissuto un’annata intensa e importante, in cui le difficoltà non sono mancate: la cessione di due dei migliori giocatori come Pinzauti, autore di dieci gol fino a quel momento, e un giovane di valore come Lumbombo, autore di ben cinque assist nelle ultime gare. Si sapeva che così il Jolly avrebbe corso qualche rischio, ma il grande lavoro fatto con i giovani è riuscito a sopperire a queste assenze. Poi però sono arrivare le squalifiche che hanno privato il Jolly di quattro giocatori fondamentali, che ha determinato per la squadra una retrocessione inaspettata e ingiusta, ma che comunque la mette in primissima fila nella graduatoria dei ripescaggi, inoltre è seconda nella classifica dei giovani di valore.

Parlando di numeri, il Jolly allenato da Miser Murgia è riuscito comunque ad arrivare a quota 41 punti in un campionato di Serie D. Quarantuno punti che sono molti e bastevoli per la salvezza se si pensa che il Sestri Levante, la squadra subito sopra il Jolly in classifica, è riuscita a salvarsi con gli stessi punti ma avendo vinto gli scontri diretti.

“Sono contento perché – ha dichiarato Mister Murgia – abbiamo centrato in pieno un obiettivo per noi importantissimo ovvero la crescita dei nostri ragazzi, che mai come quest’anno hanno avuto la possibilità di far parte della prima squadra, su tutti Cortonesi, Iavarone, Zoppi, Cela, Carlesi, Borgarello e Kacorri, tutti giocatori del Jolly Montemurlo”.

Come lo erano Pinzauti e Lumbombo, che mettendosi in mostra a dicembre sono riusciti ad approdare nel calcio professionistico, il primo al Tuttocuoio e il secondo al Carpi.

“Questo per me e per il Jolly era un obiettivo fondamentale per questa stagione e abbiamo lavorato tutti insieme per far sì che si realizzasse, per questo credo che tutti insieme possiamo augurare a questi ragazzi un futuro importante”, ha continuato con soddisfazione Mister Murgia.

“Arrivederci a tutti, grazie per questo anno insieme e auguri per un ottimo proseguimento”, ha concluso Mister Murgia riferendosi alla società, alla dirigenza e ai ragazzi.

 

Post By : Lorenzo Innocenti Degli

LEAVE COMMENTS